Vacanze nel Cilento - Vallo di Diano - Golfo di Policastro

Cerca

Vai ai contenuti

Ambiente - Parchi

Itinerari

Turismo Ambientale: nel più grande parco d' Italia, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nelle oasi del WWF di Persano e Morigerati con le sue grotti, nelle valli delle orchidee selvatiche e delle erbe officinali, dei lecci, del mirto, dei corbezzoli e dei carrubi, con la presenza di specie rare come la primula di Palinuro, il garofano delle rupi, le ginestre del Cilento e il " giglio di mare" delle sue spiagge; lungo i fiumi dalle sorgenti incontaminate dove vive ancora la lontra, nei fenomeni carsici delle grotte di Pertosa uniche in Italia per la presenza di un fiume sotterraneo che bisogna navigare con una zattera per poterle visitare; le grotte di Castelcivita alle pendici occidentali dei Monti Alburni, sulla destra del fiume Calore; sulle pendici del monte Cervati, il monte Bulgheria, i monti Alburni, e il monte Stella; lungo le coste del "Mito", nel Golfo di Policastro, nelle cale e le grotte del parco marino di Punta Infreschi, accessibili solo dal mare. In un Parco da "vivere", culla della dieta Mediterranea, Patrimonio dell' umanità. ( UNESCO novembre 2010 ).

Registrati per essere informato

Parco Nazionale del Cilento
Il più grande Parco d' Italia, prezioso scrigno di natura incontaminata, cultura millenaria, tradizioni gelosamente preservate e dieta mediterranea, patrimonio UNESCO.

...vai alla scheda

Parco marino degli Infreschi
Parco marino di recente istituzione è una delle coste più belle e incontaminate d' Italia, vera perla del Cilento, ricca di incantevoli grotte. Accessibile solo dal mare o con i sentieri del trekking costiero.

...vai alla scheda

Oasi WWF di Morigerati
Risorgenze del fiume Bussento con strapiombi mozzafiato. Percorso natura ed area attrezzata per la visita alle grotte con guide esperte. Nel fiume, dove vive la lontra, si pratica il Torrentismo. Suggestivo il centro storico.

...vai al sito web

Oasi WWF di Remolino Felitto (SA)
Itinerario naturalistico lungo le gole incontaminate del Calore. Trekking, torrentismo e Rafting tra brividi di piacere immersi in uno dei più bei tesori ambientali del Parco nazionale del Cilento.

...vai al sito web

Oasi WWF di Persano
Riserva naturale regionale Foce Sele-Tanagro, zona umida di importanza internazionale. La sua estensione è di 110 ettari con centro visite, sentieri natura, aree attrezzate per la sosta, capanni d'osservazione, stazione di inanellamento.

...vai alla scheda

Oasi dell' Alento
Oasi naturalistica lungo il percorso del fiume Alento. Comprende diversi habitat: un lago, varie tipologie forestali, zone umide ricoperte da canneti. Per la sua biodiversità riconosciuta Sito di Importanza Comunitaria (AREA SIC-Fiume Alento)

...vai al sito web

Grotte di Pertosa
Il fenomeno carsico più suggestivo dell' Italia Meridionale. Nelle viscere dei monti Alburni in barca fino all' inizio del percorso turistico che tra corridoi e cunicoli si apre in immense sale ricche di fascino e di preziose stalattiti e stalagmiti...

...vai al sito web

Grotte di Castelcivita
Situate alle pendici dei Monti Alburni a poca distanza dal corso del Fiume Calore. Numerosi sono i reperti risalenti ad età preistorica. Gli ambienti sotterranei, di circa 5 km, sono caratterizzati da intensi fenomeni di concrezionamento.

...vai al sito web

Grotte della costa
La natura carsica dei monti del Cilento con le loro pareti a picco sul mare caratterizzano le coste con numerose, affascinanti e misteriose grotte, visti i reperti preistorici trovati in alcune di esse. Sono meta di suggestive escursioni marine.

...vai alla scheda

Le vie dell' acqua i fiumi
Il Bussento
Il Lambro e il Mingardo
Il Tanagro
Il Calore Salernitano
Il Sele

I Monti
Monte Bulgheria
Monte Cervati
Monte Gelbison
Monti Alburni
Monte Stella

La Flora del Parco
La flora del Parco è costituita da piante autoctone spontanee di cui alcune di notevole importanza per l'alto valore naturalistico e la rarità. La più nota, e forse anche la più importante, è la Primula di Palinuro simbolo del Parco.

...vai alla scheda

La Fauna del Parco
La varietà di ambienti del territorio giustifica la diversità faunistica dell'Area Protetta. Costa e montagne, fiumi impetuosi e ruscelli, rupi e foreste, determinano altrettante comunità faunistiche con specie di alto valore naturalistico.

...vai alla scheda

Parco Nazionale dell' Appennino Meridionale
Parco di recente istituzione, delimita a est il territorio del Cilento, estendendosi in Basilicata nella Val d' Agri, nella valle del Noce e nel Lagonegrese culminando nel massiccio del Sirino.

Collegati al sito web

Parco nazionale del Pollino
Uno dei grandi Parchi d' Italia con i massicci montuosi più alti dell'Appennino meridionale: il Massiccio del Pollino, i monti dell'Orsomarso e il monte Alpi, abbraccia due regioni: La Basilicata e la Calabria.

...collegati al sito web

Home Page | Chi siamo | Dove siamo | Itinerari | Ospitalità | Attività | Eventi e sagre | Contatti | Utility | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu